Bambini e sport – consigli: la pallanuoto

  • watergol

    Negli ultimi 20 anni, la partecipazione alla pallanuoto è cresciuta significativamente nel mondo.

    Sportività, equipaggiamento e attenzione alla preparazione e al rafforzamento possono aiutare i bambini ad appassionarsi a questo affascinante sport e a prevenire gli infortuni migliorando le prestazioni.

     Waterpolo: età in cui iniziare

    La pallanuoto è disponibile per i bambini di anni 3, 4, 5 e 6. Poiché è giocato in piscine dove i bimbi sono in grado di toccare il fondo, tutti possono giocare, indipendentemente dal modo in cui nuotano. La maggior parte dei club di pallanuoto hanno squadre junior che iniziano agli under-eight.

    I bambini possono iniziare a giocare a waterpolo sotto l’ottavo livello a seconda della loro abilità di nuoto.

     Le regole di base della pallanuoto o acquagol

    In genere la pallanuoto per i bambini viene giocata in una piscina poco profonda. I giocatori possono usare una mano per prendere, passare o tirare – tranne il portiere che può usarne due. Si gioca una partita tra due squadre, ciascuna composta da 7 giocatori di cui uno è il portiere.

    I giocatori possono camminare sul fondo se non hanno la palla – quando hanno la palla devono nuotare o passare. Si tratta di uno sport senza contatto e si applicano regole off-side. Lo scopo del gioco è segnare un goal lanciando la palla nella porta che è protetta dal portiere della squadra avversaria.

    La squadra che ha segnato più gol alla fine del gioco è la vincitrice.

    waterpolo

     Waterpolo: benefici

    Il Waterpolo offre tutti i benefici associati allo sport e all’esercizio fisico, oltre a introdurre i giovani giocatori ai principi della competenza idrica. Questo li renderà più forti e più consapevoli dell’acqua insegnando abilità che possono portarli in spiaggia, al fiume o al lago.

    La pallanuoto è un’eccellente attività per ragazzi e ragazze. È un ottimo modo per i bambini di incorporare il nuoto e lo sport con la palla in un ambiente di squadra. La pallanuoto è adatta per i bambini a cui piace nuotare e hanno la capacità di stare l’acqua per lunghi periodi. È necessario prendere in considerazione eventuali condizioni mediche che potrebbero essere influenzate da questo.

    La pallanuoto può comportare un contatto fisico e questo deve anche essere considerato al momento di decidere se partecipare.

     Suggerimenti sportivi per l’acquagol

    Per partecipare alla pallanuoto di cui hai bisogno di:
    – capacità di nuoto
    – eccellente forma fisica
    – capacità di trascorrere lunghi periodi in acqua

    La pallanuoto è fisicamente impegnativa, combinando i rigori del nuoto, della lotta e dei lanci ripetitivi.

     

    Simile alla pallacanestro, comporta scoppi di attività attorno all’obiettivo e durante la transizione, così come movimenti sottili e posizionamento sott’acqua. Tutti questi fattori contribuiscono al rischio di lesioni.

     Quali sono le comuni lesioni da pallanuoto e come possono essere prevenute?

    Lesioni alla spalla

    Il braccio di un giocatore di pallanuoto si trova in una posizione vulnerabile quando si alza per lanciare. Il punto di ancoraggio per i legamenti e il tendine del bicipite, possono essere soggetti a dislocazioni che a lesioni ripetitive dovute un eccessivi lanci.pallanuto

    Lanciare nella pallanuoto differisce dal lanciare in altri sport perché le gambe dei giocatori non hanno un sostegno stabile. Ciò può portare ad un aumento della fatica dei muscoli attorno alla scapola e alla parte superiore della schiena.

    Secondo un rapporto sulle lesioni degli arti superiori nella pallanuoto, l’80% dei giocatori ha dolore alla spalla durante la propria carriera. Concentrarsi sul rafforzamento muscolare della spalla è fondamentale per la prevenzione e la riabilitazione del dolore della spalla.

    Lesioni al ginocchio

    Il lancio durante i giochi e la pratica può mettere a dura prova il ginocchio, simile a quando si esegue lo stile a rana. Questo a lungo andare può provocare infiammazioni ai legamenti collaterali mediali e del menisco.

    Le attività di prevenzione dovrebbero enfatizzare la corretta flessibilità dell’anca e rafforzare il quadricipite e il tendine del ginocchio. L’allenamento sulla terra asciutta, il cross training e gli esercizi di calpestamento dell’acqua possono aiutare a prevenire le lesioni.

    Colonna vertebrale

    Nel giocare a pallanuoto, la schiena e la colonna vertebrale sono sottoposti a forze di flessione e rotazione più spesso rispetto ad altri sport di lancio. Ciò rende le zone del collo e della zona lombare soggette a lesioni, come una deformazione o uno strappo nel disco lombare.

    Fortunatamente, il trauma della colonna vertebrale grave si verifica raramente. La prevenzione è possibile grazie a esercizi core addominali e di rinforzo alla schiena.

    Lesioni alle mani e ai polsi

    Afferrare, torcere e bloccare durante il gioco spesso causa distorsioni e lussazioni delle dita. Se il dolore alla mano e al polso continua o se c’è una deformità, potrebbero essere necessari raggi x per verificare possibili fratture. Le distorsioni possono essere gestite tipicamente con il buddy-taping ma possono richiedere una terapia manuale.

    La corretta sportività è la chiave per la prevenzione.

    Lesioni facciali

    Le ferite agli occhi e alle orecchie dalle mani degli avversari e dai colpi di palla possono includere tagli oculari, rottura del timpano e persino fratture facciali. Per la prevenzione indossare e mantenere un adeguato copricapo protettivo con paraorecchie e tenere le unghie ben tagliate e arrotondate.

    È difficile prevenire completamente questi tipi di lesioni, ma l’attrezzatura di protezione aiuta.

    Condividi questo articolo.


0 commenti

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *